ANTOLOGIA DI SPOON RIVER E ALTRE STORIE

Image

Incontro di parole e musica.

Tante sono le strade della poesia.
Tutti vi sapranno dire che il gran merito di Lee Masters è di aver cominciato, al suo Paese, la descrizione realistica, spietata, della cittadina di provincia, del villaggio, puritani.“Edgar Lee Masters è il padre dell’odierna letteratura;
dopo di che, si passa a parlar d’altro” – scriveva giustamente Cesare Pavese.Nell’Aprile 1914, quando cominciò a comporre l’Antologia, l’avvocato Lee Masters difendeva in tribunale un sindacato di cameriere di Chicago ridotte alla fame.
Per tutto quel tempo condusse una sorta di doppia esistenza.“Oh…ero in gamba: non mi ero mai sentito meglio in tribunale…
ma a volte mi guardavo intorno e tutto era al suo posto,
eppure avevo il senso di non far parte di nulla…
Scrivevo le poesie a casa,
all’ufficio,
dappertutto,
sulle liste della trattoria,
sulle buste delle lettere…
Più tardi,
quando mi offersero 5000 dollari per il manoscritto di Spoon River,
mi ricordai che l’avevo buttato.
Non si conservano le liste della trattoria”.“E’ inutile discutere:
se uno non sente da sé la solennità tragica e definitiva di quelle poche frasi,
poste a concludere una vita,
in un verseggiare così sobrio e pacato,
che ha semplicemente l’ufficio di segnare il pensiero,
dubito che qualunque discorso lo possa mai educare”.

ANTONIO PIGNATIELLO_voce soffiata, chitarra grattugiata, armonica sentimentale; 

GIULIANO VALORI_pianoforte magico.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...